Su di me

Come ricominciare a 31 anni: ecco il titolo allo stato attuale delle cose. Dopo aver vissuto 7 anni all’estero per motivi di lavoro e sentimentali, c’è stato il grande ritorno in patria Italiana, non scevro di ostacoli e tristezza. Il matrimonio andato a monte, il dover cercare un nuovo lavoro, e una strada che per tante cose vedevo (e a volte vedo ancora) solo in salita. La mia fortuna è avere il carattere che ho: solare, alla mano, mi piace ridere e fare ridere. Adoro la musica vera, adoro David Bowie, adoro l’arte, la buona compagnia, il buon cibo ed il buon vino. Adoro le persone intelligenti, odio la stupidità, compagna della superficialità. Preferisco di gran lunga i “matti” genialoidi, perché mi reputo anch’io un po’ matta…

Che dire ancora? Boh, per il momento sono a corto di idee, anche perché (guarda caso) anche oggi è una giornata “no”. Uff…vabbè!

Life goes on!!!

 

31 Maggio 2010: La vita va avanti. E fin qui… (sìsì, lo so che non è una cosa scontata, era tanto per dire). E’ passato un po’ di tempo dall’ultimo aggiornamento di questa pagina, e le cose sono cambiate, in effetti. Non mi guardo più intorno spaurita, chiedendomi da che parte deve arrivare lo schiaffo che mi prenderà in pieno. Ho smesso di camminare gobba, come invece avevo preso a fare (si dice che camminare gobbi sia sintomatico di un fardello troppo gravoso da portare sulla schiena) e riesco a guardare avanti. A volte cammino per la strada e sorrido, o addirittura rido! No, non sono del tutto scema, è che mi mancava tanto il mio vero modo di essere! Allegra, confusa, depressa, entusiasta, desiderosa, sazia, annoiata, ottimista, disfattista, fatalista, energica, sfaticata, ecc. Ero (e sono tornata, o almeno “quasi” tornata) un mix contorto di tutte queste direzioni in cui una persona può essere orientata. “Border line???” direte voi. No, solo VIVA.

3 thoughts on “Su di me

  1. unspokenwords1974 scrive:

    Bella tua presentazione. Anch’io ho passato di recente una cosa simile. Non sono stato all’estero, sono stato per 10 anni a 600 km di distanza lontano da casa. A 35 anni mi ritrovo anch’io a ricominciare dopo l’ultima storia di sette anni andata a finire nel peggiore dei modi. Ma che altro ci resta da fare? Rialzarsi, andare avanti a testa alta, sperando stavolta di avere un po’ più di fotuna che, magari, ci meritiamo. Coraggio e non mollare, possiamo farcela!

  2. cioccolove scrive:

    Ne sono sicura, anche perché di solito queste cose rendono più forti, a lungo andare.
    Grazie! : )

  3. Josè Pascal scrive:

    Navigando fra le onde del web mi sono piacevolmente incagliato in questo bel blog.
    Scrivo per passione con lo pseudonimo di Josè Pascal (figlio del fù Mattia Pascal e Ederì Buendìa discendente del grande colonnello Aureliano Buendía).
    Ti invito a visitare la mia scatola di latta ed eventualmente collaborare.

    Se ogni giorno vorrai una lettera mi invierai a inparolesemplici@gmail.com

    buona feste e a presto spero

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...