Ночной дозор -I Guardiani della Notte-

Oh, a ME MI piace. L’altra sera l’ho rivisto, e provo sempre le stesse emozioni. Gli scenari, gli effetti speciali, la storia, i costumi, le stazioni della metro che mi rimandano sempre indietro a quella che per 7 anni è stata la mia città. L’ho sempre sentita mia, anche quando non mi voleva, anche quando mi metteva i bastoni fra le ruote. Abbiamo sempre avuto questo rapporto un po’ conflittuale, né io né lei siamo amanti facili da gestire. Ci siamo odiate. Ci siamo amate. Mosca ti rafforza, ti cambia. Mosca ti toglie tanto, ma sa anche renderti ciò che ti ha preso in modi che non ti immagineresti mai. Mosca ti fa sentire fragile e solo e ti ritrovi a piangere e ad essere un numero e niente più e a chiederti chi te l’ha fatto fare e a dirti sei ancora in tempo ma è più forte di te il desiderio di buttarti giù ancora più giù come l’amata vertigine insegna e allora ci vai e impari a conoscere le tue paure le stani e decidi che non vuoi dimenticare mai più come sono fatte e poi torni su prendi fiato e ricominci a respirare…  

Questo film è un po’ come lei: crudo, splatter, cupo, contorto, impregnato della dicotomia più antica del mondo.

“Come se la caverà il nostro eroe?”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...